Genova. Cronaca di una Giornata dedicata alle Vittime sul Lavoro

La 68ª Giornata si è svolta nel centro della città di Genova in Piazza De Ferrari, grazie alla concessione da parte della Regione Liguria della Sala della Trasparenza all’interno del Palazzo della Regione.
La Giornata ha avuto inizio a Genova alle Ore 8,30 presso la Chiesa del Gesù e dei Santi Ambrogio e Andrea nella vicina Piazza Matteotti, con la S. Messa officiata dal Don Pino Piva in ricordo delle Vittime del Lavoro, che ha concluso la sua Omelia con il monito: “Lavoro fonte di vita, non causa di morte”.
Al Termine della Santa Messa i Partecipanti, confluiti da tutto il territorio provinciale , hanno raggiunto il Palazzo della Regione in Piazza De Ferrari nel cuore di Genova, ove alle ore 10,00 si è svolta la Manifestazione Civile. Alla Presenza di oltre 200 cittadini, dopo la lettura del Messaggio del Presidente della Repubblica, è stato osservato un momento di raccoglimento in memoria delle Vittime del Lavoro e delle Vittime del Ponte Morandi.
Ha aperto gli interventi il Presidente Terr.le Adriano SCANIGLIA per la Relazione Ufficiale della Giornata. E’ stata quindi data la parola al Direttore INAIL di Genova Dott. Marco QUADRELLI.
Hanno preso la parola altresì:
Il Capogruppo in Consiglio Comunale del PD Dott.ssa Cristina LODI, il Consigliere Reg.le del PD Dott. Sergio ROSSETTI, il Consigliere Reg.le del Gruppo Liguri con Paita Dott. Giovanni Boitano, la Dott.ssa Luisa Sbrana per conto dell’INAIL Regionale, l’Assistente Sociale INAIL Dott.ssa Maria Luisa Belgrano.
Infine è intervenuto l’Oratore Ufficiale Dott.ssa Arianna VISCOGLIOSI Assessore al Personale e alle Pari Opportunità del Comune di Genova, che ci ha rassicurato che sta seguendo con attenzione unitamente a Cristina Lodi qui presente l’iter di intitolazione della strada da dedicare alle Vittime del Lavoro.
Erano presenti inoltre:
Rappresentanti dell’Istituto Idrografico della Marina, della Coop Liguria e del mondo dell’Associazionismo.
Tutti le persone intervenute hanno sottolineato in merito al momento che sta attraversando la nostra città che con il crollo del Ponte Morandi non hanno perso la vita soltanto 43 persone, ma è morto anche il lavoro con la perdita di centinaia di attività produttive.
Nel 75° Anniversario dell’ANMIL durante la Cerimonia sono state proiettate attraverso i video posti ai lati della Sala numerose slide con foto delle Giornate dal 1950 ai giorni nostri. Tale lavoro è stato curato dai ragazzi del Servizio Civile.
In ultimo, la consegna dei Distintivi e Brevetti d’Onore a cura dell’INAIL Direzione di Genova.
Il Presidente Territoriale
Adriano Scaniglia

 

Il Discorso del Presidente territoriale Adriano Scaniglia.

Per vedere il video Clicca qui: