Legnano: la celebrazione della 31ª Giornata Regionale per le Vittime del lavoro

24 maggio 2021 – La scorsa domenica 23 maggio, si è celebrata a Legnano la 31a Giornata Regionale per le Vittime del lavoro promossa da ANMIL Lombardia. All’evento, svolto nel rispetto della disposizioni per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19, hanno partecipato il Presidente ANMIL di Milano Vittorio Faedda, il Sindaco  dott. Lorenzo Radice, i consiglieri territoriali e regionali di Milano e delegazioni in rappresentanza delle sedi locali del milanese. Nonostante la celebrazione ridotta, ha sottolineato il Presidente Faedda “parlare di infortuni sul lavoro mi sembra doveroso visto che in questi giorni si stanno moltiplicando gli infortuni mortali sul posto di lavoro”. Ricordando gli incidenti che hanno provocato la morte di Luana D’Orazio, Cristian Martinelli, Marco Oldrati, Sergio Persico e Maurizio Gritti, il Presidente ha evidenziato come il mese di maggio sia stato “un mese funesto per gli infortuni sul lavoro, specialmente nella nostra Regione. Ormai siamo arrivati ad una situazione intollerabile e ingovernabile  – e ha aggiunto – , la maggior parte degli incidenti accadono soprattutto per mancanza di rispetto delle norme di protezione, rimosse con lo scopo di aumentare la produzione, perché gli incidenti sono tutti sempre prevedibili ed evitabili”. È intervenuta anche la segretaria provinciale della CGIL di Varese, Stefania Filetti, la quale ha sostenuto l’esigenza di “aziende che investano di più nella prevenzione con più informazione e formazione, e rafforzino i controlli con i preposti” anche “provvedendo alle modifiche dei macchinari e alla sostituzione di quelli obsoleti e pericolosi per la salute dei lavoratori”. Il lavoro “è un mezzo essenziale per vivere onestamente e dignitosamente, ma non deve essere un pericolo per la salute dei lavoratori”, ha concluso la dott.ssa Filetti. 

 

WhatsAppImage2021-05-24at094457
WhatsAppImage2021-05-24at094458
WhatsAppImage2021-05-24at094500
previous arrow
next arrow