PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E NOTIZIE DAL TERRITORIO E Lombardia E Il racconto dello svolgimento delle celebrazioni per la 69ª Giornata Nazionale

Il racconto dello svolgimento delle celebrazioni per la 69ª Giornata Nazionale

Il racconto dello svolgimento delle celebrazioni per la 69ª Giornata Nazionale

69a Giornata Nazionale del Mutilato e Invalido del Lavoro: Monza 12 ottobre 2019 e Giussano 13 ottobre 2019

Monza
Sabato 12 ottobre alla presenza delle Autorità locali, di Soci e cittadini, è stata impartita la benedizione ed è stata posata una corona d’alloro al monumento dedicato ai Caduti sul Lavoro presente sul territorio di Monza, davanti alla stazione ferroviaria. Nel pomeriggio sono state deposte corone d’alloro e cesti di fiori anche presso le targhe e monumenti dedicati ai Caduti sul lavoro presenti nei Comuni di Desio, Seregno, Villa Raverio e Vimercate.

Giussano
Domenica 13 ottobre, Autorità istituzionali, militari, Soci, e cittadini hanno partecipato alla Santa Messa che si è celebrata nella Basilica Santi Filippo e Giacomo.
Al termine della Santa Messa, i partecipanti hanno sfilato in corteo per le vie cittadine, arrivando alla Sala Consiliare del Comune dove è stata deposta una corona d’alloro alla targa in memoria dei Caduti sul Lavoro.
La Cerimonia Civile si è svolta alla presenza: del Sindaco di Giussano Marco Citterio; del Prefetto di Monza e Brianza Patrizia Palmisani;  del Presidente della Provincia Luca Santambrogio; del Presidente territoriale ANMIL Firmino Di Barbora; del Direttore INAIL di Monza e Brianza Vittorio Tripi; del Presidente APA Confartigianato Giovanni Barzaghi; del Segretario CGIL Giorgio Fossati; dell’Assessore Comune di Desio Jenni Arienti, dell’ Assessore del Comune di Seregno Ivana Mariani; Giorgio Sala Responsabile Sicurezza INAIL; del Sindaco di Lissone Concetta Monguzzi; della rappresentanza dell’Arma dei Carabinieri di Giussano, Monza e Seregno e del Consiglio territoriale ANMIL di Monza e Brianza.
Dopo che i partecipanti hanno preso posto nell’Auditorium, il Presidente ANMIL Di Barbora ha ringraziato tutti i presenti e ha letto il telegramma inviato dal Capo dello Stato Sergio Mattarella.
Il Vice Presidente Fortunato Boffi, responsabile sella locale sede ANMIL, ha ringraziato i presenti e ha voluto ricordare il fondatore dell’ANMIL di Giussano Romeo Scapinello.
I relatori hanno ribadito l’importanza determinante della prevenzione, dell’informazione e della formazione sia nelle aziende che nelle scuole, perché si parla tanto di numeri di infortuni, di morti sul lavoro e di malattie professionali senza pensare che questi numeri sono persone che da un giorno all’altro hanno visto la loro vita cambiare.
Al termine della Cerimonia Civile i presenti si sono recati in un ristorante della zona per il pranzo sociale. Un ringraziamento particolare ai Consiglieri, ai collaboratori e alla dipendente Sig.ra Anna per il buon lavoro svolto durante la giornata.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO