Contributo sostegno scolastico figli vittime lavoro in Campania

Roma, 5 marzo 2024 – È stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania il bando per accedere al “Fondo regionale per il sostegno socio-educativo, scolastico e formativo dei figli delle vittime di incidenti mortali sul lavoro” per l’anno 2024. Il fondo, rifinanziato nell’ultima legge finanziaria regionale con una dotazione di 100mila euro, è stato istituito con la legge regionale 13 del 2015.
Il contributo è diretto ad agevolare l’accesso, la frequenza, la permanenza dei giovani e dei minori all’interno dei percorsi socio educativi che li riguardano ed è destinato, prioritariamente, alle spese relative alle tasse di iscrizione, acquisto dei libri di testo, acquisto di ausili scolastici per alunni con disabilità, servizio mensa, abbonamento al servizio di trasporto pubblico.
Le domande dovranno essere presentate non oltre il 30 aprile 2024. Le domande di erogazione del saldo dovranno invece pervenire tra il 1° e il 31 ottobre 2024
Destinatari del contributo sono ”i figli di genitori deceduti per incidenti mortali sul lavoro, verificatesi anche in itinere o anche nei casi in cui la vittima risulti sprovvista della copertura assicurativa obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro di cui al Decreto del Presidente della copertura assicurativa obbligatoria, in possesso dei seguenti requisiti:

  1. Status di figlio di un genitore deceduto a seguito di infortunio sul lavoro;
  2. Età non superiore a 28 anni o non superiore a 35 anni per l’ultimazione del percorso universitario;
  3. Genitore residente, al momento del decesso, in uno dei comuni della Regione Campania;
  4. Iscrizione a un servizio socio-educativo per l’infanzia, scolastico di ogni ordine e grado, a un corso universitario o corso di formazione professionale riconosciuto dalla Regione Campania;
  5. Reddito del nucleo familiare accertato da ISEE non superiore a 38.000 euro.

L’importo del beneficio è determinato in relazione alla fascia ISEE e al percorso formativo frequentato (vedi tabella allegata al bando).
L’erogazione avviene mediante un acconto del 60% e un saldo finale, previa attestazione della diligente frequenza scolastica e completamento del ciclo scolastico o formativo annuale.
L’iniziativa rappresenta un importante segno di attenzione e vicinanza da parte della Regione Campania alle famiglie che hanno subito la perdita di un congiunto a causa di un incidente sul lavoro. Il sostegno economico concreto contribuirà a garantire ai figli delle vittime la possibilità di proseguire il proprio percorso di crescita e formazione.
Tutti coloro che fossero interessati ad accedere al contributo possono rivolgersi alle sede ANMIL attraverso il numero verde 800.180.943.

Consulta l’avviso pubblico