Al via il Concorso “Lavoro insicuro riflessi negli sguardi delle donne”

Per promuovere e divulgare l’iniziativa relativa alla presentazione del 2° concorso di Poesia ANMIL “Lavoro insicuro riflessi negli sguardi delle donne”, in occasione della Festa della Donna 2017, la Sede territoriale ANMIL di Matera ha organizzato una conferenza stampa presso i propri Uffici.
All’evento hanno partecipato il Presidente Territoriale ANMIL di Matera, geom. Mario Pompeo Iannuzziello, la Responsabile dell’INAIL di Matera, D.ssa Irma Flavia Pia DELICIO, la nostra rappresentante locale del Gruppo donne ANMIL e, consigliera territoriale, Pina Annunziata Pizzileo, la portavoce dell’AIDE di Matera D.ssa Carla Fasiello, la consigliera territoriale ANMIL di Matera, Giuseppina Dipede, l’insegnante scolastico D.ssa Angela Dragonetti e, un nutrito gruppo di donne.
L’iniziativa è stata pensata, ha detto il Presidente IANNUZZIELLO, anche e soprattutto, per richiamare l’attenzione delle Istituzioni nazionali e locali sulla necessità di sviluppare politiche per l’occupazione, la sicurezza e l’assistenza sociale avendo maggiore considerazione delle necessità e delle esigenze delle donne, in un’ottica che cerchi di garantire pari tutele rispetto agli uomini e di considerare le peculiari condizioni in cui si trovano le donne per conciliare i loro molteplici ruoli.
Attraverso questa elevata forma di espressione letteraria, ha continuato sempre il Presidente IANNUZZIELLO, l’intento è, inoltre, quello di diffondere i valori della sicurezza sul lavoro e della tutela delle donne infortunate o delle vedove di caduti sul lavoro.
I lavori della “Conferenza Stampa” sono stati organizzati e diretti dal Segretario territoriale dell’ANMIL di Matera, Francesco Dragonetti.
L’evento, ben riuscito, è stato ripreso e seguito dall’emittente “TRMtv” di Matera che ne ha parlato nel Telegiornale del 9 marzo u.s..
La notizia è stata anche trattata dal quotidiano “ La Gazzetta del Mezzogiorno “ di Matera e da altri network, che hanno parlato della manifestazione.

Hanno parlato di noi.