ANMIL Taranto e ANMIL Sport Italia “scortano” gli handbikers della Staffetta di Obiettivo3

29 luglio 2021 – Nei giorni scorsi è arrivata in piazza Immacolata a Taranto, unica tappa pugliese, la grande staffetta del progetto “Obiettivo3” creato da Alex Zanardi. Per tre settimane, 65 atleti paralimpici hanno partecipato alla staffetta attraversando ben 18 regioni e 54 tappe.
A Taranto i due atleti paralimpici pugliesi Stefano Saccomanni e Leonardo Percoco, hanno tagliato il traguardo supportati da un team di quattro ciclisti di ANMIL Sport Italia guidati dal Vicepresidente nazionale ANMIL Emidio Deandri.
All’arrivo hanno trovato ad accoglierli il Vicesindaco e Assessore alla Cultura e Sport Fabiano Marti, in rappresentanza dell’Amministrazione Melucci da sempre attenta ai temi della disabilità, il Consigliere regionale Enzo Di Gregorio che ha portato il saluto della Regione Puglia, il Direttore INAIL Puglia Giuseppe Gigante, il Presidente nazionale di ANMIL Sport Italia Pierino Dainese e il Presidente provinciale ANMIL Taranto Giovanni Destratis.
La tappa di Taranto è stata fortemente voluta dall’ANMIL Territoriale che dopo l’arrivo ha consegnato una targa ricordo ai due atleti paraolimpici e ai responsabili del Progetto “Obiettivo3”.
“ANMIL ha sostenuto questa iniziativa – ha detto il Vicepresidente nazionale ANMIL Emidio Deandri – perché il Progetto Obiettivo3 punta a far apprendere e diffondere la pratica sportiva tra i disabili che ancora oggi sono una categoria fortemente penalizzata dagli alti costi e, soprattutto, dalla difficoltà nel comprendere come iniziare. Mentre un normodotato che si avvicina lo sport segue un percorso noto, un disabile per farlo deve invece dotarsi di un ausilio la cui tecnicità è strettamente legata alle capacità residue della persona. Bisogna sostenere i nostri fratelli disabili anche nel loro sacrosanto diritto a praticare una qualsiasi disciplina paralimpica”.

WhatsAppImage2021-07-29at095517
40
39
401
41
42
previous arrow
next arrow