ANMIL Lucca alle celebrazioni del 67esimo anniversario del Disastro di Marcinelle

8 Agosto 2023 – Il Presidente ANMIL Lucca Max Mallegni, nella miniera di carbone Bois du Cazier di Marcinelle (Belgio), ha partecipato alla 67a Commemorazione del Disastro del 1956, quando si consumò la tragedia che vide ben 262 (con ben 136 Italiani) Minatori morire in Miniera e solo 13 salvarsi, di cui 6 feriti.
La causa fu un incendio che divampò in una delle gallerie dove lavoravano i Minatori, a causa di un cavo elettrico rotto che fece corto circuito, incendiando l’olio ad alta pressione presente, isolandoli dalla superficie e dove respirando i fumi esalati dall’incendio, vi trovarono la morte. La data dell’8 Agosto in Italia viene ricordata come “Giornata del Sacrificio del Lavoro Italiano nel Mondo”, istituita con Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri il 1 dicembre 2001.
Presenti a Marcinelle, le massime Autorità del Belgio e delle Nazioni dei lavoratori coinvolti, per l’Italia era presente il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Antonio Tajani che ha parlato dell’importanza della cooperazione tra i paesi e la valorizzazione dei lavoratori che prestano la loro opera per il progresso, ma non sottovalutando mai l’importanza della Sicurezza nei posti di lavoro occupati. Al momento dei 262 rintocchi di campana e lettura dei nomi dei Minatori morti nella tragedia, sopra le teste dei partecipanti, sono sfrecciate le Frecce Tricolore, che hanno lasciato una bandiera disegnata nel cielo.
Dopo la funzione Civile e Religiosa – con il discorso dei vari rappresentanti religiosi Cattolici, Protestanti ed Ortodossi che hanno dato le loro benedizioni – i presenti si sono spostati nelle varie parti presenti nella Miniera, ormai operativa solo come Museo e ricordo di tale tragedia.