PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E NOTIZIE DAL TERRITORIO E Lombardia E ANMIL Lombardia promuove la 31ª Giornata Regionale per le Vittime del lavoro

ANMIL Lombardia promuove la 31ª Giornata Regionale per le Vittime del lavoro

ANMIL Lombardia promuove la 31ª Giornata Regionale per le Vittime del lavoro

21 maggio 2021 – Lo scorso martedì 18 maggio, l’ANMIL Lombardia, nella sede della Giunta regionale (Piazza Città di Lombardia n. 1), ha promosso la 31ª Giornata Regionale per le Vittime del lavoro che quest’anno è stata dedicata al tema degli infortuni sul lavoro con particolare riferimento al fenomeno legato alla pandemia da Coronavirus che ha caratterizzato l’ultimo anno e mezzo della vita mondiale.
All’evento, organizzato nel pieno rispetto delle norme antiCovid, oltre ad una rappresentanza delle Istituzioni regionali e provinciali, hanno preso parte per l’ANMIL Lombardia: il Presidente regionale Emilio Roberto Giacomelli e i Presidenti territoriali delle dodici province lombarde con i rispettivi labari.
La promozione della Giornata regionale ANMIL continuerà il 23 maggio con diverse cerimonie a cura delle Sezioni ANMIL territoriali che renderanno omaggio alle Vittime del lavoro in ciascuna provincia, mediante la deposizione di una Corona d’alloro ai Monumenti dedicati ai caduti sul lavoro:

  • Bergamo, ore 11.30 – Via Case Barca;
  • Brescia, ore 11.00 – Via Benedetto Croce (davanti sede INPS);
  • Como, ore 11.00 – Via Giancarlo Puecher, 4;
  • Cremona, ore 10.00 – Largo Priori, 1 (di fronte all’Ospedale Maggiore);
  • Lecco, ore 11.00, Largo Caleotto;
  • Lodi, ore 8.45 – Via Frascetti (Posta Centrale);
  • Mantova, ore 10.00 – Piazzale Gramsci;
  • Milano, ore 10.00 – Corso Italia, 54;
  • Monza, ore 10.30 – P.le della Stazione di via Arosio;
  • Pavia, ore 10.00 – Via Olevano – P.le Caduti sul lavoro;
  • Sondrio, ore 10.00 – Giardini di Palazzo di Giustizia Via Caimi;
  • Varese, ore 10.00 – Piazza Motta.

“Per questa 31ª Giornata vogliamo rimarcare che la salute e la sicurezza sul lavoro sono una priorità per il futuro del nostro Paese e per le nuove generazioni – dichiara il Presidente regionale Giacomelli – in un momento storico in cui l’incertezza e la preoccupazione per il futuro sono diventate una costante soprattutto a fronte dell’epidemia legata al Coronavirus che ha rafforzato la crisi economica già in essere e che ha avuto riflessi negativi a livello sociale e, di conseguenza, sull’andamento del fenomeno infortunistico”.
“Nella nostra regione – continua Giacomelli – purtroppo il fenomeno infortunistico non lascia spazio a tentennamenti: secondo i dati forniti dall’INAIL, nei primi 3 mesi del 2021 sono pervenute all’Istituto 27 denunce d’infortunio mortale a fronte delle 21 dello stesso periodo dell’anno precedente, registrando un incremento del 28,57%”.
“Questa giornata – sostiene il Vice Presidente ANMIL della Lombardia, Luigi Feliciani– rappresenta un’importante occasione per riflettere e programmare le azioni più efficaci da intraprendere per contrastare gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali”.
“Noi come ANMIL siamo pronti a fare la nostra parte e dare il massimo supporto per promuovere la cultura della prevenzione – conclude Feliciani –  ma questa lotta agli incidenti si vince solo operando tutti con un medesimo obiettivo: il rispetto della salute e della vita dei lavoratori”.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO