Amianto, ANMIL Toscana: riapre l’ambulatorio per la sorveglianza sanitaria a Pistoia

Roma, 2 agosto 2021 – Lo scorso 30 luglio 2021 si è riunita, presso la sede ANMIL di Pistoia situata in Via Puccini 9, la Commissione per l’Amianto e i Tumori professionali ANMIL. Parallelamente una conferenza stampa è stata indetta dall’ANMIL per annunciare che dal prossimo 1° settembre l’ambulatorio per la sorveglianza sanitaria di primo livello in via Matteotti a Pistoia sarà riaperto grazie agli accordi sottoscritti tra Regione Toscana ed ANMIL lo scorso aprile. Ad annunciarlo il Responsabile UFC PISLL area Pistoiese, Dott. Pier Luigi Faina. Presso la stessa via sarà riattivato anche l’ambulatorio per la sorveglianza sanitaria degli ex esposti all’amianto e alle sostanze cancerogene. Tale attività verrà riattivata nei modi e nei tempi previsti dal protocollo della Regione Toscana e le prime lettere di convocazione sono previste dal mese di agosto del corrente anno. 
La Responsabile dell’ISPRO (Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete Oncologica) Toscana, Dott.ssa Elisabetta Chellini, ha poi richiamato l’attenzione sull’importanza di costruire un programma di sorveglianza sanitaria “omogeneo” per l’amianto con l’aiuto dell’Associazione e per le polveri di Legno, altro agente cancerogeno, per tutta la Regione Toscana con le prove di funzionalità respiratoria. L’obiettivo è inoltre quello di avviare i 27 ambulatori di primo livello ed i 3 ambulatori universitari di secondo livello (Siena, Pisa, Firenze), per il paziente che necessiti di maggiori approfondimenti. 
Durante la riunione – alla quale erano presenti oltre al Dott. Faina e alla Dott.ssa Chellini, Daniele Manetti, componente della Commissione per l’Amianto ANMIL e Responsabile Commissione malattie professionali e amianto c/o ANMIL Pistoia, il Vice Presidente ANMIL Regionale Max Mallegni ed il Presidente ANMIL di Pistoia Alessandro Grassini – sono stati approfonditi gli obiettivi che la Commissione ha raggiunto parzialmente e sui quali intende continuare a lavorare. Tra questi: una sorveglianza sanitaria gratuita sempre migliore per gli esposti all’amianto e alle sostanze cancerogene; il riconoscimento della malattie professionali asbesto correlate, non ancora tabellate INAIL, su cui la Commissione si relazionerà quanto prima con la Commissione Governativa del Ministro Orlando; un osservatorio partecipato Provinciale dove Associazioni ed Enti Pubblici ( Arpat, Usl, Comuni, Province, Regione Toscana), sotto la supervisione dell’ISPRO, si ritrovino periodicamente per discutere di problematiche ambientali e salutari; ed infine, far lavorare insieme i tecnici dell’Assessorato all’Ambiente e dell’Assessorato alla Salute della Regione Toscana attraverso la condivisione delle loro banche dati.

Per maggiori informazioni è possibile telefonare al 338 2253884. Qualora invece si voglia prendere appuntamento per parlare con la Commissione Malattie Professionali è possibile chiamare lo 05731940620 oppure recarsi direttamente in Via Petrini 4 (Angolo Via  Zamenhof ) dal Lunedi al Venerdì ore 8.30-13.30 e ore 14.00-17.30.

 

Progetto senza titolo
Progetto senza titolo (1)
2b12b3bb-9813-495f-a046-d2bb3dd9ff2a
9f0c54f2-fea1-4b56-a86e-744ebd12abe8
5dc7c21b-baad-4cf5-b840-6a644fbc5868
e8173056-d65b-4004-8b2f-9d807a98920e
2f720675-d139-41d2-a562-9d7f90381f46
8f971bca-c408-48c2-ba71-9c289362d4bd
d33a4e53-37bd-46d4-935e-cc9971c01265
c3c3334c-d0eb-40a5-aae7-b2b2ed4f09eb
previous arrow
next arrow