Un’altra inaccettabile morte sul lavoro oggi a Bibbiena (AR)

25 gennaio 2022 – Non accenna ad arrestarsi la scia di sangue sui luoghi di lavoro nel nostro Paese. Anche oggi, anche a seguito di un fine settimana tragico (vedi news), si aggiunge una nuova inaccettabile morte sul lavoro della quale mai avremmo voluto dare notizia.
A Bibbiena, in provincia di Arezzo, questa mattina un operaio di 51 anni è rimasto incastrato in una tramoggia, un apparecchio utilizzato per raccogliere dall’alto materiali o liquidi, per poi scaricarli verso il basso, in un impianto di produzione di materiale per edilizia. A nulla è valso l’intervento di 118 e vigili del fuoco che non sono riusciti a salvargli la vita. Il lavoratore lascia moglie e figli.
Un infortunio, fortunatamente non mortale, è invece occorso ad un operaio di 40 anni che è caduto da un’impalcatura da circa due metri di altezza ad Ansedonia (Grosseto). L’uomo è stato trasportato con un elicottero all’ospedale “Misericordia” di Grosseto ma non è in pericolo di vita. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.