Una nave si scontra con banchina al porto di Napoli

Roma, 19 aprile 2024 – Sono già iniziati gli accertamenti sull’incidente avvenuto oggi nel Porto di Napoli, dove una nave veloce proveniente da Capri, ha urtato la banchina durante le fasi di ormeggio.
Sono 44, soprattutto per traumi maxillofacciali, i feriti dell’incidente. La maggior parte di loro sarebbe arrivata in pronto soccorso in codice verde o giallo, ma uno dei feriti più gravi è in codice rosso e si trova all’Ospedale del Mare per trauma da policontusioni.
Ad occuparsi delle indagini è l’unità investigativa della Guardia Costiera che, successivamente, presenterà i risultati raccolti al dipartimento per la sicurezza della navigazione e alla Procura di Napoli. L’obiettivo primario è verificare quali siano state le cause che hanno portato all’incidente al fine di determinare se l’impatto sia stato causato da una avaria meccanica, da un errore umano o da una variazione improvvisa delle condizioni meteomarine (folata di vento o onda anomala).
Va ricordato che la nave veloce era ormai in procinto di attraccare quando qualcosa l’ha fatta impattare contro la terraferma.
“Seguiamo con attenzione gli sviluppi dell’incidente che si è verificato nel porto di Napoli, durante la fase di ormeggio del traghetto ‘Isola di Procida’ presso il Molo Beverello. Esprimo solidarietà e auguri di pronta guarigione alle persone ferite. Come MIT monitoriamo l’evolversi della situazione e siamo costantemente in contatto con le autorità competenti, in particolare con la Capitaneria di porto di Napoli che sta svolgendo tutte le opportune verifiche”. Lo dichiara il sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Tullio Ferrante.