Una campagna e due corsi contro violenza sui sanitari

Roma, 12 marzo 2024 – Una campagna social ‘Diciamo basta alla violenza contro i medici’ e due corsi di formazione a distanza, uno più generale e uno sulle tecniche di gestione dell’aggressività e dello stress: sono queste le nuove iniziative realizzate dalla Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, per prevenire le aggressioni contro gli operatori sanitari, annunciate ieri alla vigilia della Giornata contro la violenza sugli operatori sanitari.
Sarebbero 2500 le aggressioni denunciate che si verificano ogni anno in sanità, come dichiarato dal Presidente della Fnomceo Filippo Anelli e per questo, ha continuato: “Bisogna intervenire e bisogna farlo subito. Occorre dare piena applicazione alla Legge 113/2020 sulla sicurezza degli operatori: le aziende devono adottare protocolli per segnalare alle autorità competenti tutti gli episodi di violenza, in modo da attivare la procedibilità d’ufficio”.
“Volevo fare il medico per salvare vite, e a stento ho salvato la mia: diciamo basta”: a pronunciare questa drammatica frase, una dottoressa con il volto tumefatto e coperto da lividi. È lei la protagonista della nuova campagna lanciata oggi alla vigilia della Giornata contro la violenza nei confronti degli operatori sanitari.
La campagna è disponibile  al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=b9ZS_gl1O9Q