Roma, 2 settembre 2021 – Infortunio sul lavoro ieri mattina in un cantiere edile di Cividate al Piano (Bergamo), dove il titolare di una ditta artigiana, M. A., di 56 anni, era intento a lavori di posa di materiale isolante, ai piedi di una tettoia sporgente, è precipitato al suolo da un’altezza di circa tre metri, riportando un trauma cranico ma rimanendo cosciente. L’infortunato è stato trasportato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove sono state riscontrate fratture alla testa e al viso, con ricovero in Terapia intensiva.
Sempre ieri, un operaio di 44 anni è morto per un incidente sul lavoro in località Valleggia a Quilliano (Savona). Si trovava all’interno di un negozio per dei lavori di ristrutturazione ed è stato travolto da un muro. Secondo una prima ricostruzione erano in quattro in totale gli operai al lavoro nel negozio, ma al momento del crollo l’uomo si trovava da solo all’interno del locale.