Tragico bilancio del week end festivo: 3 i morti sul lavoro

4 novembre 2019 – Il fine settimana di festa appena concluso non ha risparmiato altre vittime del lavoro. Riepiloghiamo gli incidenti mortali, riportati dalla stampa, che hanno coinvolto i lavoratori del nostro Paese.
Lo scorso 31 ottobre Matteo Loi, operaio 31enne, ha perso la vita in un incidente sul lavoro ad Antria di Monchio delle Corti, sull’Appennino Parmense.
Loi stava lavorando in un cantiere stradale quando è rimasto schiacciato fra un escavatore e un muretto di contenimento riportando un grave trauma toracico che ne ha causato la morte dopo diverse ore di agonia nell’ospedale Maggiore di Parma. Le indagini sono a carico dei carabinieri della stazione di Palanzano.
Christoph Messner, agricoltore 37 di Tiso (Bolzano), ha perso la vita il 1 novembre scorso a seguito di un incidente col trattore. Stava percorrendo una strada forestale quando il mezzo si è ribaltato e Messner vi è rimasto incastrato.
L’agricoltore, prontamente soccorso e trasportato all’ospedale di Bressanone, è morto qualche ora dopo. Lascia moglie e due figli.
Non ce l ha fatta il 53enne che il 12 settembre scorso era rimasto infortunato in un incidente sul lavoro a Pontecagnano. Il lavoratore precipitò nel vuoto mentre stava realizzando un ascensore. È spirato la scorsa notte all’ospedale di “Ruggi” di Salerno.