17 luglio ’19 – Dal 27 al 30 agosto, Bologna diventerà la capitale mondiale delle tecnologie per l’inclusione, grazie alla Quindicesima Conferenza dell’AAATE, l’Associazione Europea per lo Sviluppo delle Tecnologie Assistive, evento promosso dall’AIAS felsinea, in collaborazione con l’Università di Bologna, che vedrà giungere nel capoluogo emiliano oltre 300 partecipanti, provenienti da 40 Paesi, tra ricercatori, professionisti, amministratori e persone con disabilità, per presentare le novità del settore e discutere le strategie migliori per garantirne l’accesso e l’utilizzo alle persone.
Il tema centrale della della conferenza sarà Le sfide globali relative alle tecnologie assistive, «scelto – come spiegano dall’AIAS di Bologna – per valorizzare il programma dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) che intende estendere l’accesso agli ausili a tutte le persone nel mondo che ne possono trarre beneficio. Secondo i dati dell’OMS, infatti, solo il 10% del bisogno di ausili a livello mondiale viene soddisfatto».