Roma, 4 gennaio 2021 – Incidente sul lavoro a Pietramelara, nel Casertano, qui un tecnico dell’Enel di 54 anni, Alfonso Cassese, originario di Piedimonte Matese, è morto mentre riparava un guasto ad una linea elettrica in contrada Parata.
Dagli accertamenti eseguiti dai vigili del fuoco e dai carabinieri è risultato che ad uccidere il lavoratore è stata un’improvvisa scarica ad alto voltaggio causata da uno sbalzo di tensione avvenuto mentre l’operaio stava lavorando su un palo dell’elettricità, insieme ad un collega.
I sanitari del 118 hanno soccorso il 54enne, sposato e con due figli, ma non c’è stato nulla da fare. I carabinieri della locale stazione e quelli della Compagnia di Capua hanno sequestrato l’area e stanno svolgendo le indagini. La salma è stata trasportata presso l’ospedale di Caserta, dove verrà eseguita l’autopsia per stabilire le cause del decesso.
La notizia di questo incidente mortale, occorso al tecnico dell’Enel, riapre tragicamente il nuovo anno lavorativo e obbliga ad una profonda riflessione sui protocolli di sicurezza.