Superbonus: 100 milioni alle Onlus

Roma, 14 maggio 2024 – Nel corso del 2025, gli enti del terzo settore, le ONLUS, le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale avranno accesso a un fondo di 100 milioni di euro per ricevere un contributo finalizzato alla riqualificazione energetica e strutturale degli immobili utilizzati per scopi istituzionali.
L’emendamento governativo, incluso nel Decreto Legge Superbonus in fase di discussione presso la commissione Finanze del Senato, prevede specificamente il finanziamento per interventi di recupero del patrimonio edilizio, l’adozione di misure antisismiche, il recupero o il restauro delle facciate degli edifici esistenti (compresi interventi di pulitura e tinteggiatura esterna), l’installazione di impianti fotovoltaici, la posa di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, nonché l’eliminazione delle barriere architettoniche.
I dettagli relativi a questa misura saranno definiti in un decreto ad hoc del Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, da emanare entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del Decreto Superbonus. Tale decreto stabilirà il limite massimo del contributo assegnabile a ciascun richiedente, le modalità di presentazione delle domande, nonché le disposizioni sul controllo e sulla revoca del bonus in caso di utilizzo improprio.