Studio Covid: noia e paura come risultato del lockdown

Roma, 20 ottobre 2020 – Studio sugli effetti psicologici conseguenti all’isolamento sociale durante il lockdown dovuto all’emergenza sanitaria da Covid-19. È quanto portato avanti da un gruppo di ricerca del Dipartimento di Scienze psicologiche, pedagogiche, dell’esercizio fisico e della formazione (SppeffF) dell’Università di Palermo. La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica internazionale Frontiers in Psychology, ha analizzato un campione di 301 soggetti, di età tra i 18 e i 57 anni, nel periodo compreso tra il 7 e il 18 maggio 2020, relativo alla prima settimana della fase due del lockdown, indagando le relazioni esistenti tra il nevroticismo, un tratto della personalità associato a instabilità emotiva, e alcuni correlati psicologici tra i quali la noia, il fantasy engagement ovvero la tendenza dei soggetti a fantasticare, il time management ovvero la capacità di gestire il proprio tempo e la paura del contagio.
I risultati dell’indagine evidenziano come soggetti emotivamente vulnerabili e tendenti a fantasie negative abbiano sperimentato un maggior senso di noia e una maggiore paura di un’infezione da SARS-CoV-2. Viceversa, individui capaci di elaborare fantasie positive e di gestire adeguatamente il tempo hanno manifestato meno noia e minor timore di contagio. È altresì emerso l’importante ruolo di mediatore delle strategie di time management nell’associazione tra la noia e la paura del contagio. Il team di studiosi, coordinato dal prof. Maurizio Cardaci, ordinario di psicologia generale di UniPa, è composto dalle proff. Barbara Caci e Silvana Miceli dello Sppeff, e dal prof. Fabrizio Scrima dell’Université de Rouen (Francia).
“Lo studio – spiegano i ricercatori – conferma l’importanza, già avvalorata dal governo nazionale, di avviare azioni di sostegno psicologico delle persone caratterizzate da alti livelli di nevroticismo per contrastare gli effetti negativi, come ad esempio ansia e depressione, correlati ad una maggiore esposizione allo stress per effetto delle doverose azioni di isolamento e/o distanziamento sociale imposte per limitare il propagarsi della pandemia ancora in corso”.

#sicurezza #covid #lockdown

2 thoughts on “Studio Covid: noia e paura come risultato del lockdown

  • First off I want to say wonderful blog! I had a
    quick question in which I’d like to ask if you do not mind.
    I was curious to find out how you center yourself and clear your thoughts prior to writing.
    I’ve had trouble clearing my mind in getting my ideas out there.
    I truly do take pleasure in writing but it just seems like the first
    10 to 15 minutes are wasted just trying to figure out how to begin. Any recommendations or hints?

    Thanks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *