PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E News E Strage Viareggio: Moretti non rinuncia alla prescrizione

Strage Viareggio: Moretti non rinuncia alla prescrizione

Strage Viareggio: Moretti non rinuncia alla prescrizione

Roma, 8 marzo 2022 – Iniziato e subito interrotto con la prima camera di consiglio il processo bis in corte di appello di Firenze per la strage ferroviaria di Viareggio del 29 giugno 2009. Il motivo del rinvio della prima udienza al 7 aprile è la mancata traduzione in tedesco, che è la lingua di alcuni imputati, della sentenza della Corte di Cassazione. In circa mezz’ora di camera di consiglio la corte di appello di Firenze ha disposto il rinvio accogliendo un’istanza dei difensori degli imputati tedeschi. Prima della fine dell’udienza l’ex amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti, su richiesta della corte, ha dichiarato di non rinunciare alla prescrizione. La prossima udienza sarà dedicata alla relazione della procura generale.
Moretti fu condannato a 7 anni in primo e secondo grado. La Cassazione, annullando con rinvio la sentenza, ha stabilito che dovesse chiarire di nuovo in appello bis l’intenzione di rinunciare o no alla prescrizione dal momento che vi rinunciò prima che cadesse in prescrizione l’accusa di omicidio colposo plurimo venuto meno per la caduta dell’aggravante della violazione di norme sulla sicurezza sul lavoro.
I familiari delle vittime della strage avevano raggiunto in corteo il palazzo di giustizia di Firenze con uno striscione con le foto delle vittime della strage e la scritta ‘Niente sarà più come prima’. Presente anche una delegazione dei lavoratori del Collettivo di fabbrica Gkn.

Per maggiori informazioni contatta il nostro numero verde gratuito 800 180 943

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO