Speranza: la proroga dello stato di emergenza al 31 luglio

Roma, 15 luglio 2020 – Nuovo dpcm di proroga al 31 luglio delle misure anti Covid. Il ministro della Salute Roberto Speranza illustrandolo in Aula alla Camera ricorda che, nonostante l’Italia è fuori dai giorni più drammatici della tempesta, ancora non naviga in un porto sicuro.
“Il virus – dichiara il ministro – anche se in forma ridotta e con una prevalenza di casi asintomatici, continua a circolare. Siamo dentro una fase di convivenza con il Covid in un contesto nel quale aumentando le attività e, liberalizzando gli spostamenti, aumentano inevitabilmente le probabilità di ‘incontrare’ il virus. Lo testimoniano i numerosi focolai attivi che dobbiamo essere sempre più rapidi ad individuare ed isolare con il massimo della determinazione e senza alcuna incertezza”.
Inoltre, ha ribadito, “siamo, oggettivamente, esposti al rischio di importare il Covid da italiani che tornano da viaggi all’estero o da cittadini di altri paesi che arrivano o transitano in Italia. Sono rischi non teorici ma concreti che muovendoci con grande prudenza possiamo ridurre sensibilmente, ma mai azzerare del tutto”.
Pertanto vi sarà la massima attenzione verso gli sbarchi per cui è previsto un periodo di quarantena.
Il Covid “ci attacca, moltiplicando i contagiati, non solo attraverso soggetti sintomatici, ma sempre di più per mezzo di pazienti asintomatici. Nel nostro pianeta, ad oggi, il Covid ha colpito un cittadino ogni circa 650 abitanti dei quasi 8 miliardi di donne ed uomini che popolano la terra nella quale viviamo. Non possiamo e non dobbiamo sottovalutare i rischi che ancora corriamo”. “La partita non è ancora vinta, è ancora in corso. Questa – ha concluso – è la straripante forza di un nemico che non solo non abbiamo ancora sconfitto ma che continua ad espandersi, ad “occupare” altri territori, a mietere nuove vittime”.
“Discuteremo, nuovamente, sia alla Camera che al Senato, con uno specifico ordine del giorno, della eventuale proroga dello stato di emergenza. Voglio essere molto chiaro: al momento nessuna decisione è stata assunta. Dovrà riunirsi il Consiglio dei Ministri e, personalmente, sono profondamente convinto che il Parlamento – ha detto il ministro – debba essere pienamente protagonista del percorso decisionale, nel rapporto di fiducia che lo lega al governo”. “Lo stesso Presidente del Consiglio – ha concluso Speranza – mi ha ribadito la sua piena disponibilità ad un ulteriore momento di confronto ad hoc sul tema con il Senato della Repubblica e con la Camera dei Deputati“.

#StatodiEmergenza #covid #Coronavirus #dpcm #31luglio #mascherine #quarantena #rischio #contagio #contagi #Emergency #31stJuly #masks #Quarantine #Risk #Contagion #Contagions