Roma, 15 luglio 2021 – (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, 14 luglio 2021)
Con la nota del 14 luglio 2021 n. 2548 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha ribadito che la trasmissione della comunicazione di smart working deve essere eseguita esclusivamente utilizzando l’applicativo informatico disponibile sul sito istituzionale dello stesso Ministero. Pertanto non sono ammesse modalità di trasmissione equipollenti all’utilizzo della piattaforma informatica. Non assolve l’adempimento prescritto dalla normativa vigente neanche l’invio della comunicazione a mezzo PEC.
Nella circolare è stato altresì ricordato che, fino al 31 dicembre 2021, la comunicazione del lavoro agile deve avvenire utilizzando la procedura semplificata, che prevede esclusivamente l’uso della modulistica resa disponibile dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; non è dunque necessario allegare alcun accordo con il lavoratore.

Per approfondire è possibile cliccare qui: circolare_14_luglio_2021_n_2548