23 ottobre 2020 – In questo periodo c’è “un ampio utilizzo” dello smart working, che “potrebbe essere sicuramente meglio utilizzato. Ne abbiamo fatto un uso un po’ distorto: è stato più lavoro da casa che lavoro agile. Con il proseguire dello stato di emergenza”, al momento fissato fino al 31 gennaio, come previsto “manterremo le procedure semplificate”.
Così la Ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, intervenendo al Festival del lavoro, organizzato dai Consulenti del lavoro. “Nel periodo post-emergenza – ha detto – credo che potremmo intervenire per rafforzarlo, per rafforzare il diritto alla disconnessione, per pensare a spazi di co-working. Sicuramente ci sarà un intervento”. In manovra? “Non credo”, perché – ha rimarcato – “fino al 31 gennaio, finché proseguirà lo stato di emergenza abbiamo procedure semplificate”.