Smart working, alla Cattolica nasce l’Osservatorio

6 giugno 2022 – Nasce all’Università Cattolica il laboratorio “Smart Working, Welfare Aziendale e Partecipazione Organizzativa” (Swap). L’obiettivo è quello di indagare significati e dinamiche delle rapide trasformazioni tecnologiche che stanno investendo imprese e lavoro a partire da tre leve: smart working, welfare aziendale e partecipazione organizzativa.
Nel primo anno di attività, l’Osservatorio darà vita a una ricerca alla quale apporteranno la propria esperienza e la propria visione i manager delle risorse umane di 13 aziende di dimensioni, settori, culture e provenienze diverse: Allegrini, Dedagroup, Engie, Ferrovie Nord Milano, Gruppo Gaser, Generali, Inwit, Iren, Lombardini22, Mondadori, Sogei, Tech Data Italia e Veritas.
Le tematiche saranno affrontate da un team di ricerca multidisciplinare dell’Università Cattolica. La direzione scientifica è affidata a Luca Pesenti, docente di Sociologia, con il quale collaboreranno Claudio Lucifora, docente di Labour Economics e direttore del Centro di Ricerca sul Lavoro Carlo Dell’Aringa, Claudia Manzi.
Le trasformazioni in atto “per potersi tradurre in efficaci pratiche d’innovazione nei luoghi di lavoro e accrescere la competitività̀ delle imprese, richiedono gradi crescenti di partecipazione attiva dei lavoratori”.
D’altra parte, aggiunge Claudio Lucifora, “le sfide che attendono le imprese di fronte al declino demografico, al progressivo invecchiamento della forza lavoro e alla transizione all’economia della conoscenza sempre più digitalizzata, richiedono nuovi paradigmi organizzativi con orari di lavoro flessibili, lavoro in team partecipativi e più benessere per i lavoratori”.