Roma, 26 maggio 2021 – Cgil, Cisl e Uil della Lombardia hanno indetto un presidio davanti alla sede della Regione lunedì prossimo 31 maggio. “Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro”, è il messaggio che verrà lanciato da Palazzo Lombardia dove si terrà un presidio.
“Dalla Regione Lombardia, dalle associazioni datoriali e dalle aziende – scrivono i sindacati – pretendiamo un’azione concreta e condivisa di prevenzione degli infortuni e delle morti sul lavoro”. L’iniziativa segue “centinaia di assemblee indette nei posti di lavoro, gli scioperi e i presidi territoriali organizzati dalle strutture provinciali”, ricordano le Organizzazioni dei lavoratori che ritengono “necessario e urgente un patto per la salute e la sicurezza”, che porti la Regione e le associazioni imprenditoriali a “un’azione concreta e condivisa di prevenzione degli infortuni e delle morti sul lavoro” e all’impegno in una “più forte attività di vigilanza e controllo, oltre che di formazione dei lavoratori”.
Al presidio, che si terrà tra le 10 e le 12, interverranno i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza e i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil della Lombardia, Alessandro Pagano, Ugo Duci e Danilo Margaritella. È prevista inoltre la partecipazione degli attori del Teatro Officina, che riproporranno letture tratte da loro produzioni dedicate alla salute e alla sicurezza sul lavoro.