18 settembre 2019. “Sempre più morti sul lavoro: perché?”. E’ il titolo del servizio che il settimanale “Donna Moderna” ha pubblicato nel numero da oggi in edicola. Si tratta di un vero e proprio approfondimento su tre pagine a proposito della recrudescenza degli incidenti sul lavoro. L’articolo, firmato da Carmine Gazzanni, oltre a sottolineare i numeri del fenomeno negli ultimi mesi, parla di alcune storie concrete come quella di Irene Cilio, vittima nel 2012 di un incidente gravissimo che le ha procurato ustioni e fratture. “Ho trovato la forza di ricominciare, ma determinante è stato l’iter legale”, racconta Irene. Per Paola Armellini, mamma di Matteo, il giovane morto mentre montava il palco per un concerto di Laura Pausini, l’iter non si è ancora concluso, anzi: c’è il rischio di prescrizione. L’Inail, intanto, le ha corrisposto un rimborso di 1.900 euro.