Sicurezza luoghi di lavoro: serve patente a punti

Roma, 8 settembre 2021 – Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando torna a parlare di sicurezza, invocando l’introduzione di una “patente a punti che definisca il CV di un’impresa”. Intervenendo a un’iniziativa al Festival dell’Unità di Firenze, il Ministro ha richiamato la necessità di definire criteri di qualificazione che, a fronte della violazione delle norme in materia di prevenzione, possano “diminuire la capacità di agire a livello imprenditoriale”.
A proposito del caso di Luana D’Orazio, Orlando ha sottolineato che è giusto segnalare il tema dei controlli, ma non sempre le violazioni sono visibili al momento delle verifiche. Piuttosto, occorre richiamare l’attenzione sui datori di lavoro che diminuiscono le misure di sicurezza per incrementare la produttività.