PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E News E Sfruttamento di braccianti stranieri nel Foggiano

Sfruttamento di braccianti stranieri nel Foggiano

Sfruttamento di braccianti stranieri nel Foggiano

Roma. 7 febbraio 2023 – Con le accuse di sfruttamento del lavoro, intermediazione illecita e impiego di lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno, sette persone sono state arrestate dai carabinieri in Provincia di Foggia (a Manfredonia e Zapponeta), a Matera e in provincia di Monza-Brianza. L’operazione riguarda l’indagine denominata ‘Caronte’, nome che deriva – spiegano i carabinieri – dalla cifra che i braccianti, quasi tutti abitanti nella baraccopoli di Borgo Mezzanone, erano costretti a pagare per essere accompagnati “nell’inferno dei campi ardenti a bordo di automezzi fatiscenti e illecitamente modificati per consentire l’alloggiamento di un numero superiore di persone”.
Oltre agli arresti (due in carcere e cinque ai domiciliari) sono stati notificati due divieti di dimora e quattro misure interdittive. Il gip di Foggia ha inoltre disposto il sequestro preventivo delle sedi operative, dei beni mobili e immobili, e l’assoggettamento al controllo giudiziario di due aziende agricole (il cui fatturato annuo raggiunge circa i 10 milioni di euro), riconducibili ad alcuni dei soggetti destinatari della misura cautelare.
Le indagini, coordinate dalla Procura di Foggia, si sono avvalse dell’ausilio di personale dell’Oim-Organizzazione internazionale per la Migrazioni, e del progetto ‘Supreme1’ che ha messo a disposizione un mediatore culturale. 

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO