Scuola, senza trasporti adeguati disabili discriminati

13 ottobre 2020 – “Non è pensabile sostituire la didattica in presenza con la didattica digitale integrata a causa dei problemi del trasporto pubblico. Questo equivarrebbe a negare il diritto allo studio e alla socialità soprattutto a quei ragazzi con disabilità o con altre difficoltà o anche semplicemente il diritto alle attività laboratoriali ove previste dal ciclo di studi”. Lo afferma il Presidente dell’Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli. “La didattica digitale integrata è e rimane un valido strumento, dimostratosi indispensabile nei mesi del lockdown, da utilizzare però in modo ragionato e circoscritto. Non possiamo pensare che diventi la soluzione per problemi per i quali si sarebbe potuto e dovuto cercare una soluzione nei mesi scorsi. Non si possono scaricare sul mondo della scuola problemi che vanno affrontati e risolti in altri contesti”, conclude.

One thought on “Scuola, senza trasporti adeguati disabili discriminati

  • You can definitely see your expertise in the work you write. The world hopes for even more passionate writers like you who aren’t afraid to say how they believe. Always go after your heart.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.