Scuola: un solo caso di Covid non porterà a chiusura

6 agosto 2020 – Le nuove linee guida generali per la ripresa di ottobre messe a punto da Iss e Ministero della Salute, comunicano che, una eventuale chiusura delle scuole – dopo la ripartenza prevista a settembre – sarà decisa “in base al numero dei casi confermati” di nuovo coronavirus riscontrati negli istituti. Un singolo caso di positività, si rileva nel documento, non dovrebbe determinare la chiusura dell’istituto scolastico se “la trasmissione non è elevata”. Sarà inoltre prevista negli istituti la presenza di un referente scolastico per Covid-19.
Intanto, nella scuola David Manin di Roma, si lavora in vista della riapertura di settembre con delle giornate di “simulazione” che diversi Istituti stanno prevedendo prima della ripartenza. 
La scuola ha acquistato armadietti singoli per gli studenti delle medie dove potranno lasciare zaini e altri effetti personali evitando di portarli in classe e in tutte le aule ci saranno gel disinfettanti. “In un’aula di 50 metri quadrati circa – spiega la vicepreside – potremmo mettere anche trenta banchi distanziati. Non avendo ancora banchi monoposto abbiamo fatto le simulazioni di come dovranno essere sistemati”. La scuola sta anche studiando l’ipotesi di turni sfalsati per la ricreazione e un doppio turno per la mensa.