PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E In evidenza E Rizzetto: un’aula parlamentare dedicata alle vittime sul lavoro

Rizzetto: un’aula parlamentare dedicata alle vittime sul lavoro

Rizzetto: un’aula parlamentare dedicata alle vittime sul lavoro

Roma, 6 giugno 2024 – Il 4 luglio, presso la Camera dei Deputati, sarà dedicata alle vittime sul lavoro la prima aula parlamentare, quella che ospita la Commissione Lavoro Pubblico e Privato. Questo importante annuncio è stato fatto da Walter Rizzetto (Fratelli d’Italia) durante una visita all’istituto salesiano Bearzi di Udine, accompagnato dalla ministra del Lavoro, Elvira Calderone. L’istituto è la scuola frequentata da Lorenzo Parelli, il giovane studente di 18 anni tragicamente scomparso nel 2022 durante l’ultimo giorno di stage in azienda.
“Un atto simbolico di grande significato,” ha spiegato Rizzetto parlando con i giornalisti, “che segna la conclusione di un percorso avviato con la dolorosa perdita di Lorenzo Parelli e culminato con la firma della Carta di Lorenzo, un documento fondamentale di intenti sottoscritto dai principali attori impegnati nella sicurezza e salute sul lavoro.”
Rizzetto ha sottolineato come questa iniziativa rappresenti un passo concreto verso il riconoscimento e la sensibilizzazione riguardo alle problematiche legate agli incidenti sul lavoro. “È un impegno che abbiamo preso per onorare la memoria di Lorenzo e di tutte le vittime sul lavoro, e per promuovere una cultura della sicurezza che prevenga ulteriori tragedie,” ha dichiarato il parlamentare.
Durante la visita all’istituto Bearzi, Rizzetto e la ministra Calderone hanno avuto modo di incontrare studenti e docenti, ascoltando le loro esperienze e le loro preoccupazioni riguardo alla sicurezza nei percorsi di alternanza scuola-lavoro. L’incontro è stato un momento di riflessione e di dialogo costruttivo su come migliorare le condizioni di sicurezza per i giovani che si avvicinano al mondo del lavoro.
La decisione di dedicare un’aula parlamentare alle vittime sul lavoro arriva in un momento in cui la questione della sicurezza nei luoghi di lavoro è particolarmente sentita. Le statistiche sugli infortuni e le morti sul lavoro in Italia richiedono un’attenzione costante e misure efficaci per garantire la protezione dei lavoratori.
“Il nostro obiettivo,” ha concluso Rizzetto, “è che la memoria di Lorenzo Parelli e delle altre vittime non sia dimenticata e che possa essere un monito per costruire un futuro più sicuro per tutti i lavoratori. La sicurezza sul lavoro deve essere una priorità assoluta e un diritto inviolabile per ogni individuo.”

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO