PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E News E Terre abbandonate per avviare al lavoro le persone fragili

Terre abbandonate per avviare al lavoro le persone fragili

Terre abbandonate per avviare al lavoro le persone fragili

Roma, 10 febbraio 2021 – Recupero degli uliveti abbandonati e inserimento socio-lavorativo delle persone fragili: sono i due elementi qualificanti al centro del protocollo tra Cittadinanzattiva Molise e la cooperativa sociale Kairos firmato a Larino (Campobasso).
L’accordo ha l’obiettivo di valorizzare recupero, riutilizzo e riciclo dei materiali, diminuzione dei rifiuti e favorire nel contempo percorsi di inclusione per le persone più fragili e vulnerabili in condizioni di svantaggio sociale. Gli interventi, fa sapere Cittadinanzattiva, saranno propedeutici al recupero di uliveti abbandonati o a rischio di abbandono resi disponibili dai proprietari e ad altre attività di recupero nell’ambito della filiera agroalimentare. Le attività saranno rivolte alla valorizzazione della stessa filiera agroalimentare e produttiva del territorio di riferimento e alla formazione di operatori e operatrici del settore.
Il personale sarà individuato soprattutto tra soggetti fragili, in particolare persone detenute ed ex detenute, con disabilità e neurodiversità, o vittime di violenza. Il progetto prevede, inoltre, l’apertura alla cittadinanza e alle scuole di ogni ordine e grado per una maggiore diffusione delle buone pratiche alimentari e sani stili di vita. Le attività includono momenti suddivisi tra formazione finalizzata ad acquisire le competenze necessarie e l’inserimento socio-lavorativo direttamente sui campi e a seguire le attività di produzione e commercializzazione dell’olio ‘EVO’.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO