Riabilitazione infortuni, un accordo per la ricerca

Roma, 17 luglio 2020 – È stato sottoscritto un accordo tra il Montecatone Rehabilitation Institute (MRI) e le strutture facenti capo alla Direzione centrale assistenza protesica e riabilitazione INAIL, tra cui il Centro protesi di Vigorso di Budrio, con l’obiettivo di portare avanti una costante attività di ricerca per sviluppare soluzioni tecnologiche applicabili, con un approccio multidisciplinare, alla riabilitazione e al reintegro sociale per i lavoratori gravemente infortunati. Una collaborazione che diventa ancora più stretta e fruttuosa dopo la positiva esperienza di Twin, l’esoscheletro per arti inferiori sviluppato nell’ambito del progetto di ricerca INAIL-lit (Istituto italiano di tecnologia) che andrà avanti con il supporto dell’Istituto di Montecatone. Il lavoro di squadra tra professionisti, tecnici e sanitari che è alla base dell’accordo è volto alla creazione di un servizio che affronterà in modo completo le problematiche che derivano da una disabilità acquisita anche a causa di un infortunio sul lavoro. I pazienti ricoverati a Montecatone potranno accedere a tutta una serie di servizi tra cui percorsi diagnostico terapeutici integrati per il reinserimento sociale e lavorativo e un servizio di consulenza, fornitura, adattamento e personalizzazione di ausili che, nel processo di inclusione socio-professionale, giocano un ruolo di fondamentale importanza in quanto concorrono ad aumentare l’autonomia funzionale e la qualità della vita. Oggetto della collaborazione è anche la progettazione e la realizzazione di interventi formativi per la cura di pazienti con mielolesione, cerebrolesione acquisita e amputazioni con lo scopo di accrescere le competenze specifiche unendo le esperienze e il know how dei professionisti coinvolti. L’accordo si propone di implementare lo sviluppo di attività di ricerca in ambito clinico riabilitativo e di innovation tecnology per introdurre soluzioni innovative nei processi di realizzazione dei dispositivi tecnici e nei trattamenti riabilitativi dei lavoratori gravemente infortunati.
“Grazie a questo rapporto di collaborazione” ha commentato, Giorgio Soluri, Direttore centrale assistenza protesica e riabilitazione INAIL “l’eccellenza dell’Istituto di Montecatone in ambito clinico potrà integrarsi con le riconosciute competenze in campo protesico e riabilitativo del Centro Protesi di Vigorso di Budrio e delle altre strutture della Direzione centrale. Il piano di attività predisposto con il partner consentirà di tradurre l’accordo siglato in azioni concrete, nella consapevolezza che ogni iniziativa messa in atto potrà conferire valore aggiunto all’impegno profuso per migliorare la qualità della vita della persona con disabilità.
“L’accordo con INAIL, del quale siamo particolarmente lieti” ha concluso Mario Tubertini direttore generale del Montecatone Rehabilitation Institute “rafforza e arricchisce il positivo e proficuo rapporto di collaborazione che esiste da tempo tra i due enti. La nostra priorità, sottolineata nel Piano strategico approvato dal Consiglio di amministrazione, è quella di intensificare rapporti con strutture prestigiose e all’avanguardia come il Centro Protesi”. L’accordo di collaborazione avrà una durata triennale ed entrambi i partner metteranno a disposizione le proprie strutture, ambienti e attrezzature e le proprie risorse professionali. Si stima che le persone con disabilità potenzialmente interessate potranno essere 150 all’anno.

#INAIL #VigorsodiBudrio #CentroProtesi #riabilitazione #protocolodintesa # MontecatoneRehabilitationInstitute #disabilità #infortuniosullavoro #riabilitazioneinfortuni #rehabilitation #protocolodintesa #disability