Prestazioni economiche INAIL: +4,90% dal 1° gennaio 2021

Roma, 3 agosto 2021 – La percentuale di rivalutazione delle prestazioni economiche INAIL per il 2021 sarà pari a +4,90%.  L’aumento delle rendite per infortunio o malattia professionale è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione INAIL e dovrà essere ufficializzato con decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, attualmente in fase di emanazione. Come si apprende, quest’anno la variazione salariale calcolata dall’Istituto è stata superiore al 10%: ciò significa che l’aumento delle prestazioni non sarà calcolato sull’indice Istat dei prezzi al consumo, ma in base alla retribuzione media giornaliera, riassorbendo tutte le variazioni Istat avvenute negli scorsi anni. Ne risulta una percentuale di aumento pari a +4,90%, che sarà applicata dal 1° gennaio 2021 e non dal 1° luglio 2021, come sarebbe avvenuto in caso di rivalutazione Istat.
Dopo la pubblicazione del decreto Ministeriale che disporrà l’aumento, l’INAIL procederà ai vari adempimenti necessari per l’adeguamento dei ratei, che comprenderanno anche tutti gli arretrati dal 1° gennaio 2021, sebbene al momento non è ancora possibile stimare da quale mese inizieranno ad essere erogati i ratei aggiornati.
La questione, che riveste un grande interesse per la categoria, vedrà l’ANMIL monitorare l’andamento delle procedure per darne tempestiva comunicazione.