Premio di laurea Antonio Maglio, in palio 10mila euro

Roma, 10 marzo 2020 – Un premio di laurea in onore di Antonio Maglio dell’INAIL, fondatore del Centro per paraplegici di Villa Marina ad Ostia e inventore del movimento paralimpico in Europa, il CIP (Comitato Italiano Paralimpico). È questa l’iniziativa che rientra all’interno del “Piano quadriennale di attività per la promozione e la diffusione della pratica sportiva delle persone con disabilità da lavoro 2018/2021” approvato dall’INAIL. Ai primi classificati verrà assegnato un premio  del valore di 10mila euro e possono parteciparvi tutti i laureati e laureandi degli atenei italiani pubblici e privati dell’anno accademico 2018/2019 e 2019/2020 che abbiano depositato o discusso una tesi di laurea finalizzata a mettere in risalto gli effetti benefici dello sport quale strumento di inclusione e integrazione sociale per il recupero del benessere psico-fisico delle persone con disabilità.
Assunto all’INAIL l’8 marzo 1938, Antonio Maglio, abilitato alla professione medica all’età di 24 anni, nel 1957 fonda il Centro per paraplegici di Villa Marina ad Ostia, di cui il luminare è primario e vicedirettore. Sulla scia dell’esperienza del neurochirurgo Ludwig Guttmann, in Inghilterra, Maglio porta in Italia i principi della sport-terapia ossia utilizzare l’attività fisica come strumento di riabilitazione psicofisica delle persone con disabilità e mezzo di inclusione e integrazione.

Bando Premio di Laurea Antonio Maglio

Per ulteriori informazioni www.inail.it

#concorso #disabilità