Piattaforma globale per solidarietà e contro solitudine

Roma, 22 aprile 2020 – È stata realizzata da due programmatori australiani, Mark Acheson e Matthew Platts, e ha lo scopo di connettere chi desidera offrirsi in servizi di volontariato con chi ha bisogno di aiuto durante la pandemia di Covid-19. Parliamo di una nuova piattaforma globale che gli autori hanno realizzato appena tornati con uno degli ultimi voli da San Francisco, dopo aver condotto un’analisi di mercato di ciò che manca in termini di servizi volontari esistenti.
Il nuovo supporto web, un sito, si chiama “Crisis Heroes” (www.crisisheroes.com) e permette agli utenti di chiedere o offrire aiuto con consegne di alimentari o altri beni di necessità, portare a spasso il cane, o semplicemente ricevere o fare ‘una telefonata amichevole’.
Ha dichiarato Platts al Sydney Morning Herald: “Abbiamo già ricevuto l’adesione di oltre 1000 persone da tutto il mondo, e il numero continua ad aumentare”. L’80% dei nuovi volontari sono australiani, ma hanno aderito anche persone da paesi europei, dalle Americhe, dall’Africa centrale e Malaysia.
Successivamente, sarà la volta di dashboard personalizzati per reti volontarie esistenti. “Vi è una moltitudine di persone che vogliono essere di aiuto, ma non sanno come. Mentre ora ci concentriamo sull’impatto del #Covid-19, si potrà andare oltre e la piattaforma potrà restare al servizio di chi dopo questa crisi si sentirà isolato – conclude Herald – avrà bisogno di aiuto in termini di cibo, o per qualsiasi altra esigenza”.