Parlamento: grido d’allarme contro violenze sui disabili

Roma, 29 luglio 2021 – Dopo il caso della ragazza di Taranto abusata per oltre un anno dagli autisti del trasporto pubblico, che tra l’altro di fronte al giudice si sono avvalsi della facoltà di non rispondere,  ieri è giunta la notizia dell’ennesimo episodio di violenza contro persone con disabilità. A Serradifalco, in provincia di Caltanissetta, i carabinieri hanno eseguito tre arresti e due interdizioni alla professione per episodi di violenza sessuale e fisica su alcuni ospiti di una struttura di degenza per ospiti fragili. “Non si può più tacere – scrive la deputata Giusy Versace in una nota – non possiamo più trattenere lo sdegno e la rabbia dinanzi alle continue violenze subite da persone con disabilità e agli abusi, quasi sempre di natura sessuale, verso le donne con disabilità”. Versace ha depositato un’interrogazione al ministro Stefani per esortare il governo ad onorare alcuni impegni normativi.
Nell’ottobre del 2019, la Camera dei deputati approvò una mozione che, tra le altre cose, impegnava il governo ad agevolare la denuncia dei maltrattamenti subiti dalle donne con disabilità, sostenere economicamente e psicologicamente le vittime, istituire corsi di formazione specifica sul trattamento di casi di violenza subiti da donne con disabilità e promuovere delle efficaci campagne di comunicazione istituzionali per sostenere le denunce e contrastare questi raccapriccianti episodi ancora troppo diffusi.