Riforma ammortizzatori sociali, “Siamo all’ultimo miglio”

Roma, 13 luglio 2021 – “La riforma degli ammortizzatori sociali ha come obiettivo quello di estendere e rendere universali le tutele per chi non ne ha. Avere un sistema più equo è interesse generale per attenuare i possibili impatti sociali della crisi. Per questo è fondamentale l’integrazione degli ammortizzatori sociali con le politiche attive, è uno snodo cruciale. E siamo alla stretta finale, a quello che potremmo definire ultimo miglio prima di presentare questa riforma”. Così il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, durante il suo lungo intervento alla “Presentazione del XX Rapporto annuale Inps” nella Sala della Regina alla Camera dei Deputati. Cassa integrazione, contratti di solidarietà, indennità di disoccupazione. E ancora il nodo pensioni e l’eventuale trasformazione del reddito di cittadinanza. Sono questi i temi con cui deve fare i conti il governo Draghi, costretto a fronteggiare un post pandemia non molto distante dall’emergenza economica e sociale del dopoguerra. “Il confronto sta proseguendo in maniera costruttiva e sono fiducioso che il punto di caduta che troveremo sul bilanciamento tra tutele e risorse sarà un oggettivo avanzamento della copertura di protezione sociale” ha dichiarato il Ministro.