A Corciano e Cecchina due morti sul lavoro

30 ottobre 2023 – Un uomo di 57 anni, cittadino italiano, è morto venerdì pomeriggio a Corciano (Perugia), in località Mantignana, in seguito a un incidente sul lavoro. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo era intento ad eseguire lavori di tinteggiatura sul tetto di un’azienda, quando, per cause ancora da chiarire, è precipitato al suolo da un’altezza di circa dieci metri. Il cinquantasettenne, nonostante sia stato immediatamente soccorso dai sanitari del 118, è deceduto poco dopo a causa delle lesioni riportate.
Sul posto è intervenuto personale della polizia di Stato di Perugia. Presenti anche il pubblico ministero e il personale dell’ufficio prevenzione e sicurezza sugli ambienti di lavoro. Sono in corso approfondimenti finalizzati a ricostruire le cause e la dinamica dell’accaduto.
Ma il tragico bollettino di vittime del lavoro ha registrato, domenica mattina, anche la morte di un operaio di 55 anni, schiacciato da un albero che stava tagliando all’interno di un parcheggio privato. L’incidente è avvenuto a Cecchina (Comune di Albano), all’altezza del civico 492 di via Nettunense. A indagare sulla dinamica i carabinieri della stazione di Cecchina, giunti sul posto insieme al personale Asl e ai medici del 118, che non hanno potuto fare altro che appurare il decesso del lavoratore.
Secondo le prime ricostruzioni, l’operaio era intento a tagliare un platano insieme a un collega. I due, entrambi cittadini romeni, stavano abbattendo la pianta dopo averla segata con una fune. Poi l’incidente, con l’operaio rimasto schiacciato dall’albero.
La salma è stata portata al policlinico di Tor Vergata per l’autopsia. La procura di Velletri ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Il responsabile del parcheggio privato e chi ha autorizzato i lavori saranno sentiti dai carabinieri.