PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E News E Operai morti per azoto, chiesto processo per 3 persone

Operai morti per azoto, chiesto processo per 3 persone

Operai morti per azoto, chiesto processo per 3 persone

Roma, 26 luglio 2023 – La Procura di Milano ha chiesto il processo per tre persone e tre società in relazione alle morti di Jagdeep Singh (42 anni) ed Emanuele Zanin (46 anni), i due operai deceduti per una fuoriuscita di azoto il 28 settembre 2021 a Pieve Emanuele (Milano) mentre si apprestavano a rifornire una cisterna di azoto liquido, sostanza usata nei laboratori dell’università Humanitas, e che non sono più riusciti a risalire dal locale in cui era contenuto il serbatoio.
Dopo la chiusura dell’inchiesta, passata per una complessa consulenza disposta dal pm Paolo Filippini del dipartimento guidato dall’aggiunto Tiziana Siciliano, la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio per omicidio colposo per tre persone, in qualità di datori di lavoro: Luciano Ravera, Amministratore Delegato di Humanitas Mirasole spa, Giulio Mario Bottes della Sol spa, che si occupava delle forniture di azoto, e Ivan Pe della Autotrasporti Pe, di cui erano dipendenti i due operai. Indagate per la legge sulla responsabilità amministrativa degli enti anche le tre società.
Nelle imputazioni si contesta, inoltre, di “aver utilizzato un impianto e il relativo serbatoio contravvenendo alle determinazioni dell’Inail” che, in sede di certificazione e verifica avvenuta nel 2018, aveva segnalato che “l’apparecchio” non rispondeva “alle disposizioni vigenti in materia di messa in servizio” e che, quindi, non poteva “funzionare”.
Le morti, si legge ancora negli atti della Procura, sono avvenute per “asfissia meccanica causata dall’azoto scaricato nell’ambiente interrato dalle valvole di sicurezza per una sovrappressione dell’impianto in fase di caricamento”. Sulla richiesta di processo dovrà decidere il gup Sara Cipolla nell’udienza preliminare fissata per il 23 novembre.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO