Omicidio colposo. Chiuse le indagini per la morte di Laila

3 febbraio 2022 – Omicidio colposo. Con questa accusa sono state oggi chiuse le indagini per la morte di Laila El Harim, l’operaia 40enne della Bombonette di Camposanto che il 3 agosto scorso è rimasta uccisa sul luogo di lavoro dopo essere stata schiacciata da una macchina fustellatrice (clicca qui per leggere l’appello di ANMIL).
L’accusa è rivolta al fondatore dell’azienda ed al delegato alla sicurezza. Nel chiudere le indagini la pm Maria Angela Sighicelli sottolinea la presenza nella fustellatrice di pareggiatori in gomma da regolare manualmente non previsti e l’assenza di una protezione, invece prevista. Al regolamento di quei pareggiatori nella fase di pre-avviamento del macchinario sarebbe stata affidata Laila El Harim, che da poco aveva assunto il ruolo ed alla quale non era stata erogata alcuna formazione.

One thought on “Omicidio colposo. Chiuse le indagini per la morte di Laila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.