Oggi tre province scenario della mattanza dei lavoratori

1 febbraio 2022 – Una mattinata segnata da tre morti sul luogo di lavoro, tre province scenario della continua mattanza dei lavoratori italiani: Venezia, Mantova, Frosinone.
Precipita dall’impalcatura in un’azienda di Fusina (Venezia) il lavoratore 50enne dipendente di una ditta esterna che stava lavorando alla manutenzione in un capannone all’interno dell’impianto. Nulla da fare, se non constatare il decesso, per i sanitari del Suem 118 accorsi sul posto.
Ne aveva 56 di anni l’agricoltore che ha perso la vita stamani a Castiglione delle Stiviere (Mantova) travolto dal mezzo agricolo che stava conducendo. 
Lungo la strada sterrata tra i campi, rialzata rispetto al piano di campagna, l’uomo avrebbe perso il controllo del mezzo finendo fuori strada e rimanendone travolto. Anche per lui la morte è sopraggiunta prima dell’intervento dei soccorsi. 
Travolto da un pannello coibentato mosso dal forte vento di questa mattina in Ciociaria. Ciro Ceccano, operaio 57enne, è rimasto ucciso dal violento urto in un’azienda di Sora (Frosinone) che si occupa di smaltimento di materiali ferrosi. Inutili i soccorsi. 

One thought on “Oggi tre province scenario della mattanza dei lavoratori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.