No Vax, i medici di base: “In Sicilia pressioni continue”

Roma, 31 agosto 2021 – Grido d’allarme dei medici di base siciliani sul clima no-vax. C’è una denuncia da parte dell’Ordine dei Medici che parla di una pressione eccessiva sui medici di base. Protagonisti, i  pazienti negazionisti che pretendono esami gratuiti prima di essere vaccinati contro il Covid o il certificato di esenzione per avere il green pass. Al rifiuto, partono minacce di denuncia alla più piccola reazione avversa dopo la somministrazione. Il presidente dell’Ordine dei Medici di Palermo Toti Amato e consigliere del direttivo Fnomceo, e il presidente dell’Albo Medici dell’Omceo Giovanni Merlino, hanno già allertato la questura dopo le tante segnalazioni dei medici.
“Le richieste di esenzione sono continue e non si riesce più a gestire – proseguono Amato e Merlino – la pretesa di ulteriori accertamenti gratuiti e non necessari per trovare qualche elemento che permetta di sottrarsi al vaccino e ottenere allo stesso tempo il green pass”. “Purtroppo ai no-vax non basta spiegare che non serve a nulla intimidire il singolo medico – sottolineano – perché nessun professionista può prescrivere esami gratuiti se non sono garantiti dal servizio sanitario pubblico”.
L’Ordine dei Medici ricorda ai cittadini che i motivi dell’esonero dal vaccino sono tassativamente elencati in una circolare del Ministero della Salute.