Morte sul lavoro nel cuneese e ultim’ora dei gravi incidenti

9 ottobre – Ieri nella Cemental di Genola, nel cuneese, Thani Alexsander, operaio di 56 anni dipendente della ditta, ha perso la vita  mentre lavorava su di una gru per scaricare del materiale edilizio. Il mezzo pesante si è ribaltato travolgendo il lavoratore. Inutile il pronto intervento dei sanitari, Alexsander è morto prima di salire nell’ambulanza arrivata sul posto.
Una serie di gravi incidenti sul luogo di lavoro hanno inoltre segnato gli ultimi giorni: a Salbeltrand, nel torinese, un uomo di 55 anni è caduto dal camion infilzandosi la gamba con uno dei paletti della recinzione e ferendosi gravemente all’inguine.
Nella giornata di lunedì 7 ottobre, a Brusasco (TO), un operaio di 50 anni è caduto dal tetto in una ditta che si occupa di prefabbricati. Riversa in gravi condizioni nell’ospedale Cto di Torino.
Ieri, un falegname di 58 anni si è tranciato tre dita mentre lavorava con una pialla elettrica in una falegnameria di Frosinone. Elitrasportato prontamente all’ospedale del capoluogo, non è stato possibile riattaccare le dita al lavoratore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.