Morte sul lavoro in prov. di Urbino e tre gravi incidenti

28 agosto 2020- Egiziano Donnini, di 54 anni, è morto ieri fra Gadana e Castelcavallino di Urbino. L’uomo conduceva una betoniera all’interno di un cantiere quando è precipitato in una scarpata facendo un volo di 30 mt ed è rimasto incastrato nella cabina del mezzo. Faticose le operazioni dei carabinieri che hanno proceduto al recupero del corpo.
Sempre ieri, un operaio 57enne è rimasto seriamente ferito mentre era impegnato in un intervento di manutenzione alla linea elettrica in località Cà del Vento (PR) quando, nell’impresa di sollevare un cavo dell’alta tensione, quest’ultimo è rimasto incastrato ad una vettura che transitava in quel momento e l’uomo è stato sbalzato violentemente dall’altro lato della strada sbattendo la testa al suolo.
 Un lattoniere è precipitato ieri dall’impalcatura sulla quale stava lavorando. L’uomo ha 54 anni e l’incidente è avvenuto ad Osio Sotto (BG).
In gravi condizioni anche il dipendente di una ditta incaricata dell’ampliamento dell’Acciaieria Bertoli Safau a Pozzuolo del Friuli (UD) colpito ieri da una forte scarica elettrica mentre eseguiva lavori di montaggio. Il 60enne è stato accompagnato d’urgenza al Pronto soccorso dell’Ospedale di Udine. Le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di vita.