Ministro Calderone: in aumento le attività ispettive

Roma, 29 marzo 2023 – “Il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha un compito importante, nell’ambito del PNRR in particolare gestisce il piano nazionale contro il lavoro sommerso e soprattutto il piano nazionale per il contrasto al caporalato: abbiamo obiettivi importanti, perché nell’arco del prossimo triennio aumenteremo del 20% le attività ispettive su tutti i territori e per portare a una riduzione complessiva del 2% del sommerso”. A dichiararlo, il Ministro del Lavoro Marina Elvira Calderone in occasione dell’incontro di ieri a Prato con la Prefettura dedicato al lavoro irregolare e alle criticità connesse nel distretto tessile, ricordando le iniziative realizzate a livello nazionale per contrastare il fenomeno del lavoro sommerso: tra queste il traguardo minimo di emersione del 2%, obiettivo indicato dall’Unione Europea. Inoltre, il Ministro ha spiegato che “serve piena integrazione e collaborazione con tutti gli attori coinvolti, tenendo conto delle specificità dei singoli distretti. Prato è un ottimo esempio di sinergia sul territorio”.
“Rappresenterò a tutto il Governo la necessità di continuare su questa strada – ha concluso – individuando gli strumenti legislativi più efficaci per contrastare quelle forme illecite di sfruttamento della manodopera e di gestione illecita delle attività produttive”.