Mattarella parla in vista del primo maggio

Roma, 30 aprile 2024 –  Oggi il Presidente Mattarella, ad un giorno dal 1 maggio, Festa del Lavoro, ha dichiarato:  “Non possiamo accettare lo stillicidio continuo delle morti, provocate da incurie, da imprudenze, da rischi che non si dovevano correre. Mille morti sul lavoro in un anno rappresentano una tragedia inimmaginabile. Ciascuna di esse è inaccettabile.” Inoltre, parlando delle difficoltà che le persone con disabilità si trovano ad affrontare, il Presidente ha aggiunto come perdurino “le difficoltà di chi sopporta una disabilità, il peso degli oneri di assistenza che non di rado spingono nel bisogno anche famiglie di chi un lavoro ce l’ha. Gli indicatori positivi della congiuntura devono incoraggiarci a proseguire con intelligenza nel senso di una crescita economica fondata su equità e coesione”.