Manovra 2022, si espande la schiera dei lavori gravosi

Roma, 29 ottobre 2021 – Tra le principali novità della manovra approvata ieri dal Consiglio dei Ministri si allarga la schiera delle attività gravose. 
Tra chi avrà diritto al prepensionamento con 36 anni di contributi, a patto che gli ultimi sette siano stati dedicati all’impegno in attività classificate come gravose e 63 anni di età, sono stati inseriti i maestri di scuola primaria e materna, i magazzinieri, gli estetisti, i portantini e i tecnici della salute, i lavoratori delle pulizie e gli addetti alla consegna (riders). Le categorie sopraenunciate saranno dunque in misura di fare richiesta di Ape sociale già dal 2022. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.