PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E News E Locatelli: “È partita la rivoluzione sulla disabilità”

Locatelli: “È partita la rivoluzione sulla disabilità”

Locatelli: “È partita la rivoluzione sulla disabilità”

3 gennaio 2023 – Il 2024 sarà un anno decisivo per il mondo della disabilità. Questa la promessa della ministra per le Disabilità, Alessandra Locatelli, in un video pubblicato di recente sul proprio profilo Facebook.
“In questo anno importante ho girato tutto il territorio, ho potuto incontrare tante persone e affrontato tante sfide. Tante altre ne dobbiamo affrontare nel 2024 che davvero ci riserva tante sorprese e tante opportunità – ha affermato Locatelli – È un’occasione unica, a cominciare dal prossimo G7 in Italia e dedicato per la prima volta al mondo dell’inclusione e della disabilità”.
La ministra ha esortato tutte le persone con disabilità e le loro famiglie a parlare con una voce sola “su alcuni temi importanti: l’accessibilità universale, il progetto di vita che con la legge delega andremo a implementare già nel prossimo anno, la formazione, ma anche tanti altri aspetti che riguardano il benessere, la cura e il diritto alla felicità della persona”.
“Insieme possiamo davvero fare la differenza”, ha sollecitato l’esponente del governo.
Locatelli ritiene che “non sia più tollerabile al giorno d’oggi il carico burocratico sulle spalle delle persone con disabilità e della loro famiglia” e sui caregiver familiari conviventi ha annunciato che “prenderà avvio il tavolo proprio a gennaio. E poi ci sarà la sfida più importante: il G7 che sarà in Umbria il 14 15 e 16 ottobre 2024. Mi aspetto che daremo continuità a tanti temi come l’inclusione lavorativa, le nuove tecnologie, il diritto alla piena partecipazione alla vita civile sociale e politica di ogni persona. Voglio che tutti sappiano e vedano coi propri occhi quanto l’Italia già sta facendo”.
“Il 2024 sarà un anno importante – ha concluso Locatelli – Dobbiamo lavorare ancora tanto, ma l’importante è che questa rivoluzione sia partita”.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO