PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E News E Locatelli: “Disabilità è una condizione, non una malattia”

Locatelli: “Disabilità è una condizione, non una malattia”

Locatelli: “Disabilità è una condizione, non una malattia”

Roma, 29 maggio 2024 – La Ministra per le Disabilità, Alessandra Locatelli, ha dichiarato che la disabilità deve essere vista come una condizione e non come una malattia, durante un tour nelle Marche a sostegno dei candidati del centrodestra. Locatelli ha visitato Pesaro e Fano per supportare i candidati sindaci del centrodestra.

“Ho riscontrato una vivacità di progetti e di esperienze che racconta la sensibilità proattiva ed operativa nel campo del sociale e delle disabilità di Fano e Pesaro e sono veramente felice che nei programmi dei candidati sindaci del centrodestra i progetti per le disabilità siano un tema centrale”, ha detto Locatelli. Ha evidenziato l’importanza di questi temi nei programmi dei candidati, sottolineando il loro impegno per le persone con disabilità.

La ministra ha spiegato che, con il decreto attuativo della legge delega in materia di disabilità, il governo intende valorizzare le persone e i loro talenti. “Abbiamo ridefinito la condizione di disabilità come condizione e non come malattia, introdotto l’accomodamento ragionevole, riformato le procedure di accertamento e la valutazione multidimensionale per l’elaborazione e l’attuazione del ‘Progetto di vita’ individuale e personalizzato”, ha affermato.

Locatelli ha sottolineato che questa iniziativa rappresenta una rivoluzione culturale e civile. “Si tratta di una rivoluzione culturale e civile, che sviluppa un nuovo paradigma nella presa in carico della persona con disabilità, eliminando le estreme frammentazioni tra le prestazioni sanitarie, socio sanitarie e sociali”, ha detto. A partire dal primo gennaio 2025, inizierà la sperimentazione del nuovo modello, ma già da quest’anno sarà avviata una formazione intensa e capillare tra Enti e categorie per l’adozione di questo nuovo approccio.

Durante le sue tappe a Pesaro e Fano, la ministra ha incontrato diverse realtà associative del Terzo Settore della provincia di Pesaro Urbino. Ha avuto modo di confrontarsi con i rappresentanti di queste associazioni, ascoltando le loro esperienze e raccogliendo suggerimenti per migliorare ulteriormente le politiche a favore delle persone con disabilità.

Locatelli ha concluso la sua visita esprimendo gratitudine per l’accoglienza ricevuta e ribadendo l’impegno del governo nel sostenere e promuovere l’inclusione e il benessere delle persone con disabilità, rafforzando la collaborazione con le realtà locali e le associazioni del territorio.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO