Locatelli: “66% donne disabili ha subito violenza”

24 novembre 2023 – “Oltre il 66% delle donne con disabilità ha subito violenza e più dell’87% dichiara di averla subita da chi gli è vicino”. Così la ministra per le Disabilità, Alessandra Locatelli, in occasione della riunione straordinaria dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità.
Alla violenza sulle donne con disabilità è dedicato un ampio approfondimento da Radio ANMIL il prossimo 4 dicembre.
“C’è un lavoro da fare e, oltre che con le associazioni, è importante unire le forze anche a livello istituzionale perché si arrivi a una cultura del rispetto che deve partire anche dai più piccoli e dal mondo della scuola. Il tema della violenza sulle donne disabili è frequentissimo e poco capito – ha aggiunto la ministra – Oggi dobbiamo realizzare un grande cambiamento di prospettiva su un tema delicato che da tanti anni si cerca di affrontare Parlare di violenza sulle donne è ancora più difficile quando pensiamo a una donna con disabilità, che spesso non riesce nemmeno a comprendere quello che le accade e non riesce a rendersi conto dello sfruttamento e di quello che ha subito”.
“In Italia la mancanza di dati aggiornati sulla violenza subita dalle donne con disabilità non consente la conoscenza del fenomeno – ha affermato Claudia Cutrera, vicepresidente di Fish, Federazione italiana per il superamento dell’handicap – Dagli ultimi dati Istat del 2014 si evince che subiscono più violenza le donne disabili rispetto a quelle che non hanno limitazioni fisiche. Un nostro studio rivela che raramente le donne con disabilità denunciano di aver subito una violenza”.
“La violenza sulle donne non è dovuta a raptus isolati, ma a uno squilibrio di potere e alla dominazione di un sesso su un altro – ha detto la ministra per le Pari opportunità e la famiglia, Eugenia Roccella, presente alla riunione dell’Osservatorio – Questo squilibrio è tanto più evidente quando le donne hanno meno strumenti, come nel caso delle donne con disabilità. È opportuno predisporre una esauriente raccolta di dati sulla violenza contro donne disabili per rendere più mirato il lavoro dal quale partire. A questo fine si potrebbe pensare all’avvio di un Tavolo condiviso con l’Osservatorio”.
Il nuovo Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità è composto da 60 persone: 30 rappresentanti di enti, ministeri e sindacati e altrettanti in rappresentanza del mondo associativo. In rappresentanza dell’ANMIL figura il vicepresidente nazionale, Davide Magini.